Close

NOVITÀ FISCALI

Istituzione dei codici tributo per il versamento dei contributi forfettari dovuti ai sensi dell’art. 103 del decreto legge Rilancio
Il decreto legge Rilancio consente ai datori di lavoro di presentare istanza per concludere un contratto di lavoro subordinato con cittadini stranieri presenti sul territorio nazionale o di dichiarare la sussistenza di un rapporto di lavoro irregolare, tuttora in corso, con cittadini italiani o stranieri. Inoltre ai cittadini stranieri, in possesso di permesso di soggiorno scaduto dal 31 ottobre 2019, è consentito di presentare istanza per richiedere un permesso di soggiorno temporaneo della durata di sei mesi. Per le suddette istanze è previsto il pagamento di un importo forfettario che nel primo caso ammonta a 500 euro (per ciascun lavoratore), mentre nel secondo a 130 euro. Per consentire il pagamento di tali contributi l’Agenzia delle Entrate, con la risoluzione n. 27/E del 29 maggio 2020, ha istituito i codici tributo da utilizzare nel modello ‘F24 Versamenti con elementi identificativi’. I nuovi codici tributo sono: ‘REDT’ denominato ‘Datori di lavoro – contributo forfettario 500 euro – art. 103, comma 1, D.L. n. 34/2020’; ‘RECT’ denominato ‘Cittadini stranieri – contributo forfettario 130 euro – art. 103, comma 2, D.L. n. 34/2020’.
(Vedi risoluzione n. 27 del 2020)